Progetto Italia Malta
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11

Corso di addestramento a Marsala

Si è svolto a Marsala (Tp) dal 23 al 28 novembre 2015, un corso di addestramento organizzato dai tecnici dell’IRVO a favore dell’associazione VitiMalta. L’attività che rientra nell’ambito del progetto Promed – azioni aggiuntive e coerenti, è stata fortemente voluta dall’associazione dei produttori maltesi al fine di poter porre le basi per il disciplinare volontario di produzione che sarà definito nelle prossime settimane e che sarà adottato dai viticoltori aderenti.
Alla sessione hanno preso parte Brian Spiteri, Gerald Vella, Salvatore Azzopardi, Paul Cortis, Joseph Schembri, Carmel Caruana.
Nell’ambito del corso è stata organizzata anche una visita tecnica pressola Cantina Colomba Bianca in occasione della quale sono stati presentanti inoltre le azioni del progetto “Innovazione di processo e di prodotto nella filiera vitivinicola siciliana” realizzato nell’ambito della misura 4111 del FESR ed in particolare la produzione di vini meno alcolici e con maggiore quantità di glicerina e la produzione di vini rossi longevi.

Applicazione delle tecniche GIS per la gestione dell’ambiente e del territorio agricolo

Si è svolto a Ragusa lo scorso 26 novembre il seminario dal titolo “Applicazione delle tecniche GIS per la gestione dell’ambiente e del territorio agricolo” organizzato dal CSEI Catania
I Sistemi Informativi Geografici (SIT) sono utilizzati, sempre più diffusamente, a supporto delle attività di gestione che competono alle amministrazioni pubbliche o a enti privati. I SIT sono sistemi dinamici che possono essere facilmente implementati e aggiornati con informazioni utili per intraprendere azioni di pianificazioni e di monitoraggio del territorio su vasta scala di applicazione. In campo ambientale, i SIT possono essere utilizzati per il monitoraggio del rischio idrogeologico, per la valutazione di fonti di contaminazione puntuale di corpi idrici e per l’analisi del territorio agricolo.
I SIT rappresentano uno degli output del progetto Promed, e sono stati selezionati nell’ambito del “Progetto Promed azioni aggiuntive e coerenti” proprio per le molteplici applicazioni che essi possono avere in campo ambientale.
Al seminario, che si è svolto presso la sede del CORFILAC a Ragusa, hanno preso parte docenti universitari, liberi professionisti, esperti di implementazione di SIT e tecnici regionali.

Scarica il programma

Congresso Mondiale OIV 2013

Esperti in viticoltura, ricercatori e tecnici di tutto il mondo si stanno confrontando in questi giorni a Bucarest in Romania in occasione del 36° Congresso Mondiale sulla Vite e il Vino dell'Oiv.
Il congresso è stato inaugurato ieri alla presenza del direttore generale dell'Oiv, Federico Castellucci, e dell Ministro per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, Daniel Constantin.
Nella splendida location del Palazzo del Parlamento fino al 7 giugno si discuterà di diverse tematiche legate alla vite, ai diversi modelli di viticoltura e alle tecniche enologiche.
Dalla Georgia alla Spagna, dalla Moldavia alla Turchia, si metteranno a confronto le ricerche scientifiche e agronomiche condotte in diversi campi per indagare l'origine e l'identità varietale, i migliori sistemi per combattere le malattie che attaccano la vite, la tutela dell'ecosistema. Si affronteranno poi i nuovi scenari che riguardano la vinificazione e la qualità del vino. Non verranno tralasciati gli aspetti relativi ai mercati e al consumatore, con indagini su trend, percezioni e gradimento del vino.
Presente al congresso anche la Sicilia rappresentata dall'Istituto regionale del Vino e dell'Olio (Irvo) che ha ottenuto parere positivo per l'esposizione di 10 poster e la realizzazione di due comunicazioni.
Uno dei poster è dedicato al progetto ProMed e in particolare all'attività svolta nei due anni di ricerca per arrivare a tracciare per la prima volta la caratterizzazione ampelografica di due varietà autoctone maltesi, Girgentina e Gellewza, secondo la metodologia ufficiale OIV.

Scarica il poster (.pdf)

Scarica il documento integrale (.pdf)

Guarda le foto

Giornata Mondiale dell’Acqua

Nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata Mondiale dell’Acqua 2013, svoltasi a Ragusa lo scorso 22 marzo, il CSEI-Catania, in collaborazione con l’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole ed Alimentari - Dipartimento Interventi Infrastrutturali in Agricoltura, l’ARPA Sicilia, il Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali dell’Università di Catania, ha un seminario divulgativo dal titolo “Il valore dell’acqua” per sensibilizzare l’opinione pubblica, ed in particolare i giovani, sul tema del risparmio idrico e della cooperazione internazionale nel settore della gestione delle risorse idriche.

Durante il seminario sono state affrontate le seguenti tematiche: “Il progetto MORISO: esempio di cooperazione tra Italia e Malta per il monitoraggio delle risorse idriche sotterranee” (Dott. Giuseppe SPARTA’ Dirigente del Servizio V - Interventi per lo sviluppo agricolo e rurale - Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l'Agricoltura - Regione Siciliana); “Il sistema di monitoraggio delle risorse idriche sotterranee della provincia di Ragusa” (Ing. Feliciana Licciardello e Prof.ssa Simona Consoli - Università degli Studi di Catania; Ing. Giuseppe Cianciolo – Provincia di Ragusa) “Water Scarcity and Consumption in Malta” (Ing. Manuel Sapiano -Malta Resource Authority; Ing. Paul Micalleff -Water Service Corporation); “La qualità delle risorse idriche nella provincia di Ragusa” (Dott.ssa Maria Lucia ANTOCI- ARPA Sicilia –DAP di Ragusa); “Risparmio idrico in agricoltura” (Centro Studi di Economia Applicata all’Ingegneria – CSEI Catania; Dott. Ing. Giovanni IACONO -SVI.MED. Ragusa). Inoltre alcuni alunni della classe V dell’Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana” di Ragusa presenteranno i risultati relativi alle analisi chimiche e microbiologiche che vengono realizzate ogni anno sul Fiume Irminio.

Nel corso della giornata, che ha visto la partecipazione di numerosi Istituti di Istruzione Superiore provenienti da Ragusa, Augusta, Lentini e Rosolini, sono stati esposti dai relatori intervenuti i principali obiettivi specifici che le attività fino ad ora condotte nei territori di Malta e Ragusa hanno consentito di raggiungere, e in particolare è stato presentato il progetto ProMED, come altro esempio di progetto di ricerca ammesso a finanziamento nell’ambito del Programma Operativo Italia-Malta 2007-2013. In particolare sono stati esposti due poster: il primo sul Sistema Informativo Territoriale messo a punto dal Csei Catania e il secondo sulla Gestione sostenibile del vigneto.

Scarica il poster sul SIT

Scarica il poster sulla gestione sosteniile del vigneto

Vai alla fotogallery

Giornata di studio a Marsala

Continua la disseminazione dei risultati del progetto Promed, con un intervento di Pieramaria Giaramida nel corso della giornata di studio in programma a Marsala il prossimo 12 marzo.
L'incontro è organizzato dall'Irvo in collaborazione con l'Università degli studi di Palermo (Corso di laurea in Viticoltura ed Enologia) e si propone di informare i giovani studenti del corso di laurea su diverse attività di ricerca attualmente portate avanti da Enti pubblici siciliani che operano nel settore vitivinicolo.

Scarica il programma della giornata

Scarica la presentazione di Pieramaria Giaramida

Vai alla fotogallery

© 2011 PO Italia Malta 2007-2013
Payoff Progetto Italia Malta