Progetto Italia Malta
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11

Anche Promed festeggia Imnarja

In occasione di Imnarja, una delle feste più popolari di Malta che si è svolta il 28 e il 29 giugno scorsi, l'associazione VitiMalta ha deciso di organizzare una giornata divulgativa sul progetto Promed.
Le origini di questa festa risalgono al periodo dei Cavalieri di Malta. Oggi diventa l’occasione per riscoprire varie vecchie usanze e tradizioni maltesi e per conoscere meglio alcune produzioni tipiche presentate nel corso di una veria e propria fiera dai produttori maltesi. Come di consueto, anche quest’anno questa festa si è svolta a Buskett, in prossimità della cantina sperimentale ProMed. Vista la grande affluenza di pubblico e l’attenzione riservata anche dalla stampa a questa festa si è pensato che potesse essere l’occasione ideale per far convergere sulla cantina sperimentale un elevato numero di visitatori.
L’attività organizzata da VitiMalta ha previsto oltre alla visita alla cantina sperimentale anche la degustazione di alcuni vini prodotti nel corso del biennio di sperimentazione.

Guarda le foto

Il convegno conclusivo

Si è svolto lo scorso 10 giugno alla presenza di un nutrito numero di produttori maltesi e di una rappresentanza della stampa maltese e italiana il convegno conclusivo del progetto Promed.
Ad aprire i lavori Mario Spiteri, nuovo dirigente generale del Dipartimento per lo Sviluppo Rurale e l'Acquacoltura a Malta.

Nel corso dell'incontro moderato da Roger Aquilina, consulente del Ministero maltese per lo Sviluppo Sosteniblie, l'Ambiente e il Cambiamento Climatico (MSDECC), i rappresentanti dei diversi partner del progetto hanno presentato una sintesi del lavoro svolto focalizzando l'attenzione sui principali risultati del progetto:

La valorizzazione delle uve e dei vini - Daniele Oliva (IRVO)

I SIT - Feliciana Licciardello (CSEI Catania)

Le analisi sui suoli, sulle viti e sulle uve - Everaldo Attard (Università di Malta)

La ristrutturazione del centro di Buskett - Claudette Gambin (MSDECC)

Il lavoro dei produttori maltesi - Gerald Vella (VitiMalta)

Alla fine dei lavori sono stati offerti in degustazione alcuni vini sperimentali Promed

 

foto fi gruppo

Foto di gruppo. Da sinistra: Carmen Garcia Sanchez (Università di Malta), Daniele Oliva e Valentina Madonia (IRVO), Claudette Gambin (MRRA), Feliciana Licciardello (CSEI Catania), Roger Aquilina (MRRA), Gerald Vella (VitiMalta), Everaldo Attard e Lorraine Caruana (Università di Malta).

 

Meeting a Buskett

Il MRRA in collaborazione con VITIMALTA ha organizzato lo scorso 2 marzo una giornata aperta al pubblico e alla stampa presso la cantina sperimentale di BUSKETT. Nonostante i lavori di ristrutturazione e di messa in opera delle attrezzature non siano stati ancora ultimati, si è ritenuto importante coinvolgere la popolazione maltese e la stampa al fine di promuovere la stazione di ricerca per il ruolo che essa potrà avere per la viticoltura maltese anche dopo la conclusione del progetto.

Vai alla fotogallery

Successo dei vini Promed alla riunione del Ciheam

I vini promed di scena a Malta in occasione della IX edizione del Meeting dei Ministri dell’Agricoltura degli Stati Membri del Ciheam (Centro per gli studi agronomici avanzati nel Mediterraneo).  
L’incontro, che si è  tenuto alla Valletta il 26 e 27 settembre scorso, ha visto la partecipazione di 13 Paesi del bacino del Mediterraneo: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Malta, Grecia, Albania, Turchia, Marocco, Algeria, Tunisia, Egitto e Libano. Al vertice erano presenti anche i Commissari europei Dacian Ciolos (Agricoltura), e John Dalli (Salute e politica dei consumatori) e il presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo, Paolo De Castro. Al centro dei lavori ci sono state le tematiche della sicurezza alimentare e della volatilità dei prezzi delle materie prime agricole. I Paesi che hanno partecipato al vertice hanno condiviso la necessità di dotarsi di strategie e di politiche di sviluppo agricole e rurale, con l’obiettivo di garantire la sicurezza alimentare ai propri cittadini. Gli Stati del CIHEAM hanno deciso di rafforzare le politiche di cooperazione e collaborazione, condividendo informazioni e analisi che possano portare a una crescita comune. Sono state stabilite, inoltre, iniziative condivise per garantire uno proficuo scambio di conoscenze nel settore agricolo e rurale tra i Paesi del Mediterraneo.
Ma l'incontro ha rappresentato un'occasione importante per presentare il progetto Promed attraverso la degustazione dei vini sperimentali prodotti nel corso della vendemmia 2011, in abbinamento a una selezione di formaggi presentati dal CoRFiLaC, ente di ricerca siciliano, capofila di un altro progetto finanziato nell'ambito del PO Italia-Malta 2007/2013 di presentare il progetto e l’attività di ricerca svolta nel settore.

Leggi il comunicato stampa

Guarda le foto della degustazione

European Cooperation Day: Promed di scena al Cous Cous Fest

Anche il progetto Promed prende parte alla Giornata Europea della Cooperazione 2012, promossa dalla Commissione Europea e organizzata dal Programma INTERACT.
La giornata verrà celebrata contemporaneamente in tutti i paesi europei coinvolti nella gestione di programmi di cooperazione territoriale ed ha l’obiettivo di diffonderne i principali risultati al grande pubblico, evidenziando il valore aggiunto del contributo dell’Unione Europea allo sviluppo dei territori e al benessere delle popolazioni coinvolte.
Il Programma Operativo Italia Malta 2007-2013 sposa le finalità del Cous Cous Fest, festival Internazionale dell’integrazione culturale, quale trait d’union della cultura mediterranea e delle tradizioni che accomunano la Sicilia e Malta.
In quell'occasione saranno proposti in degustazione alcuni dei vini sperimentali prodotti presso la cantina sperimentale dell'Irvo. I tecnici dell'Irvo saranno a disposizione del pubblico presente per illsutrare l'attività svolta e fornire dettagli sui primi risultati raggiunti.

Per maggiori dettagli sul programma degli eventi vai alla pagina dedicata sul sito del PO Italia-Malta 2007-2013

Per maggiori dettagli sulla Giornata europea della cooperazione vai al sito www.ecday.eu

© 2011 PO Italia Malta 2007-2013
Payoff Progetto Italia Malta